Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

Non sei registrato? REGISTRATI!

 Tutti i Forum
 AREA STORICA
 L'Alfa modello per modello
 Alfa Romeo Mito
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 6

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1080 Messaggi

Inserito il - 03/08/2016 : 15:20:32  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Beh effettivamente il discorso di Marchionne quaglia: perché tenere in vita un basso di gamma (com'era a suo tempo l'Alfasud Sprint) che può fare da porta d'ingresso al mondo Alfa per i giovani... Quando i giovani stessi in Europa ma soprattutto in italia sono sempre più squattrinati e hanno in mente solo i Minkiamon da rincorrere sulle rotaie della metro?

Meglio concentrarsi con vetture premium su mercati in crescita economica e di salario come USA, Cina e magari altri mercati emergenti vedi Russia o Australia.

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)
Torna all'inizio della Pagina

Fastdoc
Utente Senior



Lazio

1598 Messaggi

Inserito il - 04/08/2016 : 12:07:32  Mostra Profilo Invia a Fastdoc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E anche vero che marchi "premium" come Audi e BMW non si schifano di fare numeri anche con entry level come la A1 o la Serie 1. Sono auto gradite non solo ai giovani ma anche alle donne e, viste le ridotte dimensioni, anche abbastanza gradite nei grossi centri urbani.
Perchè rinunciare a priori ad un segmento di mercato?

Socio DCI n.827
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10501 Messaggi

Inserito il - 04/08/2016 : 13:25:00  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questa la trovo un'osservazione davvero giusta.

Posto comunque che la BMW Serie 1 è un'automobile di Segmento C (che l'Alfa presidierà con la nuova versione della Giulietta), è chiaro che il piano industriale di Alfa sia concentrato su quel tipo di vetture e su quei segmenti che hanno sempre caratterizzato i suoi prodotti; Alfa di Segmento B non ne sono mai esistite (a parte la MiTo) ... forse vi potremmo annoverare la famigerata Dauphine (già l'altra famigerata, l'Arna, la possiamo considerare di Segmento C).

Va beh ... penso che ora si stiano concentrando su quei modelli (che hanno un alto valore aggiunto) che servono per ricostruire un'identità forte, su quei caratteri che hanno nel tempo caratterizzato le Alfa e su cui la Marca ha costruito il proprio successo.

Oggi le "piccole" di Segmento B sono tutte a trazione anteriore, caratteristica che non si sposa con la piattaforma "Giorgio" (progettata per trazione posteriore e/o integrale) su cui verranno costruite tutte le nuove Alfa presenti nel piano.

D'altra parte, anche ammesso che su tale piattaforma si possa costruire una Segmento B con trazione posteriore, il fatto di avere il motore longitudinale, l'albero di trasmissione, etc. mal si combina con l'abitabilità e la comodità che devono caratterizzare un'auto di tale segmento; certo che. al contempo, potrebbe essere proprio un elemento che la distinguerebbe fra tutte le altre ... e quindi un plus ... mah ...

Pensare di avere una nuova MiTo a trazione anteriore diventa difficile, perché vorrebbe dire avere un'auto con una filosofia differente dal resto della gamma e realizzarla sulla base di un telaio nato magari per altre vetture, con la conseguenza che tutti direbbero nuovamente che sarebbe una Fiat rimarchiata o altro, aspetto da cui Alfa si vuol fortemente allontanare.

Chissà ... magari dopo che avranno realizzato tutti i modelli oggi previsti, probabilmente ci potrà essere spazio per guardare al Segmento B ...

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 04/08/2016 13:30:33
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8419 Messaggi

Inserito il - 08/08/2016 : 21:30:05  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Avevo letto su Quattroruote, tempo fa che la Mito non sarà sostituita. Quindi l'esperimento dell'Alfa Romeo di segmento B è fallito. A me sinceramente la Mito non dispiace, anzi credo che attualmente sia la migliore auto del segmento B in listino. Trovatemi una vettura migliore! Forse le orribili Audi A1 o Volkswagen Polo che sembrano essere state disegnate da un bambino di tre anni?

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8419 Messaggi

Inserito il - 08/08/2016 : 21:37:40  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Con gli ultimi aggiornamenti estetici trovo la Mito molto più carina. Tra l'altro è stato reintrodotto il motore bicilindrico da 105 cv turbo che avuto il piacere di provare e che trovo semplicemente fantastico. Ora sono nuovamente disponibili le versioni diesel. Per quanto riguarda il calo di vendite del modello credo che non ci sia nulla di strano, poiché la Mito è presente sui listini da ben otto anni. Qualsiasi modello, di qualsiasi casa passando il tempo è soggetto a un calo di vendite. Aggiungo anche che essere presente sul mercato da otto anni per una vettura di segmento "B" è già una vita lunghissima...

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

Duett
Presidente DCI



Lazio

4150 Messaggi

Inserito il - 11/03/2017 : 15:21:27  Mostra Profilo Invia a Duett un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho assistito ad un incidente frontale in cui una mito si è schiantata contro un autobus sulla Salaria, beh non ci crederete, ma il conducente è sceso indenne dalla vettura come fosse arrivato dagli amici al bar !! Non avrei scommesso un centesimo che fosse rimasto vivo. Devo dire stupefacente, aldilà delle critiche Fiat non Fiat, la vettura dimostra una sicure passiva da record, e di questi tempi, c'è da pensarci su acquistando un auto.

Massimiliano Ferri
Presidente DCI
Per informzioni su iscrizione, rinnovi e raduni
presidente@duettoclub.it

Modificato da - Duett in data 11/03/2017 15:31:24
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10501 Messaggi

Inserito il - 26/02/2018 : 17:11:03  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La Mito in versione "base" assuma la denominazione di "URBAN" e la gamma di allestimenti/motori viene così razionalizzata.

Di serie la MiTo Urban offre spoiler posteriore, terminale di scarico cromato, cerchi di lega da 16", le calotte degli specchietti con finitura cromo satinato, il volante di tecnopelle, il Cruise Control, l'infotainment U-Connect con schermo da 5 pollici, il climatizzatore manuale e il selettore Alfa DNA che gestisce anche le tarature dell'Esc e del differenziale elettronico Q2 (esclusa la 78 CV).

Accessori opzionali sono proposti nei pack Sport, Veloce Carbon Look, Comfort, Lusso, Visibility e Tech; quindi, la piccola Alfa potrà essere comunque molto personalizzata. Il Pack Tech include l'infotainment Alfa connect Radio 7" by Alpine, compatibile con gli standard Apple CarPlay e Android Auto (ancora non disponibile su Giulia!!!!), telecamera posteriore e prese Usb e Hdmi.

La MiTo Urban è disponibile in abbinamento ai propulsori benzina 1.4 da 78 CV, 1.4 MultiAir Turbo da 120 CV a GPL e 1.4 MultiAir Turbo da 140 CV con cambio automatico Tct e ai diesel 1.3 Multijet da 90 e 95 CV. Al top della gamma c'è il 1.4 MultiAir Turbo da 170 CV, riservato alla versione Veloce e proposto esclusivamente con il cambio automatico Tct.

Queste quindi le nuove versioni di Alfa Romeo Mito:
1.4 78 CV Urban: 13.900 euro
1.3 Multijet 90 CV Urban: 16.900 euro
1.3 Multijet 95 CV Urban: 16.900 euro
1.4 TB Gpl 120 CV Urban: 17.900 euro
1.4 TB MultiAir TCT 140 CV Urban: 17.900 euro
1.4 TB MultiAir TCT 170 CV Veloce: 21.900 euro

Il fatto che ci abbiano messo mano dovrebbe far pensare che la vettura dovrebbe rimanere ancora per un annetto minimo in produzione; il nuovo allestimento, infatti, dovrà essere pubblicizzato e "spinto", in modo da poter garantire alla piccola del biscione numeri di vendita che controbilancino il passare degli anni.

Con il listino ancora striminzito che si ritrova Alfa, infatti, prima di mandare in pensione un modello sarebbe bene - secondo me - che questo fosse sostituito dal suo erede (è il caso di Giulietta) oppure che un nuovo modello sia in grado di sopperire ai numeri che il vecchio (in questo caso, MiTo) garantisce.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1080 Messaggi

Inserito il - 27/02/2018 : 10:08:36  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Però mi chiedo una cosa: avevo il 1.4 da 78 cv (77) sulla Punto Evo ed era indistruttibile ma un chiodo pazzesco..e mi dicono che l'Euro6 sia ancora peggio, come si fa a proporre un motore simile su una macchina con velleità sportive? Cioè ha gli stessi Hp della vecchia Twingo 16V ma su una carrozzeria ben più pesante.. Avrei previsto come entry level un 90 hp, ma quante ne vendono?

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10501 Messaggi

Inserito il - 27/02/2018 : 10:56:36  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da nigel68

Però mi chiedo una cosa: avevo il 1.4 da 78 cv (77) sulla Punto Evo ed era indistruttibile ma un chiodo pazzesco..e mi dicono che l'Euro6 sia ancora peggio, come si fa a proporre un motore simile su una macchina con velleità sportive? Cioè ha gli stessi Hp della vecchia Twingo 16V ma su una carrozzeria ben più pesante.. Avrei previsto come entry level un 90 hp, ma quante ne vendono?

E' un allestimento dedicato soprattutto ai neo-patentati, una nicchia da cui altrimenti il marchio sarebbe dovuto star fuori.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8419 Messaggi

Inserito il - 14/05/2018 : 10:49:10  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Lo scorso 25 Gennaio 2018 ho fatto acquistare alla mia ragazza alla concessionaria Coar di Orvieto una Mito 1.4 a benzina da 78 cv, nuova di colore bianco. La vettura pur non avendo una potenza esagerata è molto gradevole da guidare. Il restailing ha migliorato la linea della Mito. La vettura consuma poco. In poco più di 3500 chilometri il computer di bordo da una media di 6.2 litri per 100 chilometri (16.1 km/l). Considerando che viene usata molto in città e che spesso la guido io la macchina consuma poco.

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8419 Messaggi

Inserito il - 14/05/2018 : 10:52:22  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Volevo rispondere a Nigel68 ricordando che l'Alfasud 1.2 aveva 63 cv e 4 marce.

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8419 Messaggi

Inserito il - 14/05/2018 : 11:20:24  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alla fine le prestazioni della Mito 1.4 78 cv non sono poi così distanti da una Duetto 1.3. La differenza di potenza è di soli 11 cv a favore della Duetto e la differenza di velocità massima è di soli 5 chilometri orari a favore della Duetto, ma la Mito consuma quasi la metà. La differenza di massa delle due vetture è di circa 70 kg a favore della Duetto...Insomma quando si parla bisogna parlare con dati alla mano e con il cronometro in mano. Le sensazioni spesso non corrispondono alle reali prestazioni. Tutto deve essere confrontato con un solo strumento di cui ogni automobilista o meglio appassionato di motori non può fare a meno..."Il cronometro".

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1080 Messaggi

Inserito il - 15/05/2018 : 10:06:22  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho capito, ma è una macchina del 2018... con tutte le sensazioni attutite dall'elettronica e da centinaia di kg di fonoassorbenti, gomme enormi eccetera. "Sembra" di essere fermi, poi si viaggia tranquillamente a 100 all'ora che per un 1300/1400 era già una bella velocità negli anni 70, ma oggi ragazzi. Prendi un falsopiano e si siede, come la Panda 30!! Che senso ha poi comprare una vettura dalle caratteristiche dichiaratamente sportive (3 porte, DNA, assetto specifico) per consumare poco? Davvero non ci arrivo se non con la spiegazione di marketing data da Stefano...

p.s. l'Alfasud 4 marce (io ho citato la Sprint che era tutt'altra cosa) pesava una sciocchezza al confronto e aveva le marce piuttosto corte... da lì la sensazione di brillantezza, che però svaniva a 120 all'ora quando una mandria di gnu al galoppo invadeva l'abitacolo.

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)

Modificato da - nigel68 in data 15/05/2018 10:08:38
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

10501 Messaggi

Inserito il - 15/05/2018 : 11:44:33  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Certo che è marketing!
Chi cerca una vettura con una connotazione più sportiva, si orienta magari verso una versione con qualche cavallo in più.

La versione della Mito con 78 CV costituisce la "entry level" non solo di Mito, ma dell'intera gamma Alfa Romeo.
Un modo per rendere economicamente appetibile una vettura che sarebbe altrimenti considerata fuori-portata da una parte della clientela potenziale (anche se qui stiamo parlando di numeri decisamente piccoli): si pensi ai giovani, ai neo-patentati, etc che altrimenti si orienterebbero verso vetture della concorrenza (che hanno caratteristiche simili).

La Mito ha una sua connotazione, ha due porte, un aspetto sportiveggiante forse più evidente nel posteriore e ... nello scudo che la caratterizza; la configurazione a 2 porte, però, è stata anche il suo limite al numero di esemplari venduti (sarebbe stata molto piacevole la sua versione cabrio, orientata ai giovani: purtroppo lo studio fu fatto, ma anche cancellato, vista la situazione in cui allora si dibatteva Fiat).

Oggi, la versione con la motorizzazione più piccola è molto economica anche per l'acquisto, tanto che si spuntano prezzi e sconti interessanti: stiamo infatti parlando di un'automobile a fine carriera, deve "reggere" ancora un po' ... logico che il prezzo contribuisce molto a renderla interessante.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 15/05/2018 11:46:04
Torna all'inizio della Pagina

nigel68
Utente Senior


Piemonte

1080 Messaggi

Inserito il - 16/05/2018 : 09:03:10  Mostra Profilo Invia a nigel68 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E' opinione corrente che le 2 porte siano un ostacolo alla vendita: infatti molte case ora manco le propongono più (vedi la nuova Polo) Secondo me, e scusa la franchezza, le segmento B a 4 porte mi ricordano tanto i paesi del Terzo Mondo... ne vedi a bizzeffe in Brasile, India, Messico ecc... Ed è quello verso cui stiamo andando caro Stefano. Un mercato di serie B ormai diviso in SUV e utilitarie a 4 porte da pezzenti. Una sportiva, compresa la Golf GTI assolutamente DEVE avere 2 porte, non la compro per caricarci la suocera da portare al centro commerciale. Secondo me per avere 4 porte una macchina dev'essere lunga minimo 4 metri e mezzo, meglio se a 3 volumi...

Forse perché le 4 porte su auto piccole mi ricordano quando ero studente squattrinato e giravo prima in Citroen VISA e poi in AX Diesel (l'unica auto a nafta che abbia mai comprato in vita mia), mentre sognavo la Accord coupè o la Celica 4WD... o forse perché oggi ho 3 auto tutte a 2 porte di cui una è lunga 5 metri e 56 . Fatto sta che mi mettono addosso tristezza: estetica e sociale. Perché sono la fine dell'auto acquistata per passione.

"Quando un italiano vede passare un'auto di lusso, il suo primo desiderio non è di averne una anche lui, ma di tagliarle le gomme" - Indro Montanelli (1909-2001)
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 6 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Duetto Club Italia - Il forum © 2000-02 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,16 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000