Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

Non sei registrato? REGISTRATI!

 Tutti i Forum
 AREA STORICA
 Presente e futuro dell'Alfa
 Gruppo Fiat e marchio Alfa Romeo - il futuro.
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 121

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 18/02/2015 : 08:18:26  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Oggi il vertice di FCA presenterà al Presidente del Consiglio la linea di montaggio della Maserati Levante, che è in via di allestimento a Mirafiori e che dovrebbe cominciare a produrre le prime vetture verso la fine dell'anno.

Un'altra notizia positiva (da confermare, però) è che la produzione dell'EREDE della FIAT PUNTO (per fortuna che la faranno!) dovrebbe essere prodotta anch'essa a Mirafiori: ricordiamo che l'attuale Fiat Punto ha cessato la produzione (che era a Melfi) in modo da liberare spazio per ottimizzare la produzione di JEEP RENEGADE e FIAT X (era successo anche a Pomigliano con l'Alfa 159, per dare spazio alla Fiat Panda ).

Se verrà confermata questa notizia, i due nuovi modelli previsti a Mirafiori permetteranno un riassorbimento importante dei tanti operai attualmente in Cassa integrazione. Attualmente a Mirafiori viene prodotta la sola Alfa Romeo Mito.
Sempre nello stabilimento piemontese, in teoria, dovrebbe venire allestita anche la produzione della prossima SUV dell'Alfa Romeo.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

Riccardone
Utente Master



Umbria

8531 Messaggi

Inserito il - 18/02/2015 : 15:50:27  Mostra Profilo Invia a Riccardone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Infatti i lavoratori italiani mettendosi sempre in ginocchio alla fine indovinate dove lo hanno preso?

Alfa Romeo Spider 1.6, rossa, 1992
Alfa Romeo 75 turbo quadrifoglio verde, rossa, 1990
Citroen 2 cv4, verde, 1976
Honda S 2000, rossa, 2001
Piaggio Vespa 125, faro basso, grigia, 1957
Piaggio Vespa Px 125 E Arcobaleno, rossa, 1984
Birel 2011-Vortex Rvxx 125, 2010
Tony kart Mitox 2002-Tm K3 125, 1990
Mass (city bike), azzurra metallizzata, 1997. Socio numero 305. Duettista dell'anno 2006.
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 23/02/2015 : 19:00:48  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
LANCIA Y

Nel frattempo, FCA sta aggiornando la Lancia Y, sia per quanto riguarda il suo aspetto esterno (paraurti anteriori e posteriori) che gli interni.
Spero vivamente che questa attenzione verso la piccola utilitaria sfiziosa con marchio Lancia ne prolunghi la vita e che possa essere il modello che contribuirà a mantenere in vita il prestigioso marchio torinese, che magari potrà essere rilanciato post 2018. Chissà ...

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 23/02/2015 : 19:01:50  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Riccardone

Infatti i lavoratori italiani mettendosi sempre in ginocchio alla fine indovinate dove lo hanno preso?

Io però so anche che molti di loro ora prendono uno stipendio, mentre fino a poco tempo fa rischiavano di trovarsi per la strada ... specialmente se i capi di FCA avessero seguito le "fantasiose" idee di qualche vetero-comunista che, notizia recente, non trovando evidentemente molti altri discepoli, da "duro e puro" qual è, che fa?
Scende in politica!
Che bel riciclone!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 23/02/2015 19:05:55
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 24/02/2015 : 13:24:52  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
MASERATI LEVANTE

Corrono intanto i lavori per l'allestimento della nuova linea di produzione a Mirafiori di questa nuovissima SUV, come scritto nell'articolo di Quattroruote:

http://www.quattroruote.it/news/novita/2015/02/23/maserati_levante_la_rivale_della_cayenne_viene_da_mirafiori.html

Anche in questo caso, l'avvio della produzione coinvolgerà parecchi operai che, oggi, vivono lo spettro della cassa integrazione ...

Questo fuoristrada ha tutte le carte in regola per ottenere un successo importante: il marchio che porta sul cofano - assolutamente esclusivo, conosciuto in tutto il mondo e ricco di un fascino raro a trovarsi in molti altri, anche fra quelli che andrà a sfidare - il telaio e le motorizzazioni di derivazione Ghibli, la linea che sarà sicuramente molto italiana, affascinante ed inconfondibile, la sua commercializzazione sui più importanti mercati mondiali, etc.
A fine anno dovrebbe essere a listino: un altro successo (quasi) annunciato per Maserati, un marchio che è stato davvero rivitalizzato e valorizzato, anche mediante vetture che non sono mai state nel DNA della casa di Modena.
Ma d'altra parte il mondo va avanti e l'esperienza di Porsche (con la sua Cayenne), ad esempio, ha fatto scuola.

Alla gamma Maserati, dopo, mancherà la sola Alfieri che, comunque, è già sul trampolino di lancio: le vendite ed il mercato stanno dando ragione alle scelte effettuate, tanto che Maserati sta ottenendo un buon successo anche in Germania, terra dei principali competitors che, ora, cominciano a vedersela davvero brutta ...

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 24/02/2015 14:08:02
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 25/02/2015 : 19:09:27  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ragazzi, oggi ho sentito ... "GIULIO" (capisci a me ... )!!!!!

Allora, "GIULIO" dice che i muletti preparati per i tests sono 10, in pratica 2 per ogni tipo di motore. I motori in prova sono 5, 3 a benzina e 2 diesel. Una coppia di muletti (verosimilmente quella equipaggiata con la motorizzazione benzina più potente) presenta, a differenza degli altri, delle particolari feritoie sul cofano, evidentemente per favorire il "profondo respiro" del motore. "GIULIO" afferma che il sound è decisamente molto cattivo ...

Sempre "GIULIO" dice che vi sono alcuni esemplari di una concorrente teutonica con una stella nello stemma che probabilmente sono state prese come termine di paragone per particolari aspetti.

Secondo "GIULIO" , la nuova Alfa Romeo Giulia (il cui nome non è stato confermato a "GIULIO" dagli addetti ai lavori) verrà certamente presentata all'inaugurazione del Museo Alfa Romeo di Arese in occasione del 105° anniversario del marchio (24 giugno prossimo), ma al 99% saranno degli esemplari diciamo così, "statici": pare infatti che la produzione verrà avviata nei primi mesi del 2016, che verrà presentata al pubblico americano in occasione del Salone di Detroit a gennaio 2016 e la commercializzazione dovrebbe iniziare a marzo/aprile.

A proposito del Museo, i lavori sono molto indietro e pertanto sarà molto probabile che in occasione del lancio della nuova Alfa lo ostesso possa aprire, ma solo parzialmente ...

Sempre "GIULIO" mi diceva anche che era stata ipotizzata la produzione di questo e degli altri modelli Alfa a Mirafiori, poi la scelta (chissà quante variabili hanno pesato, non solo economiche ...) è caduta su Cassino.

"GIULIO", che sa veramente un sacco di cose , pensa che l'Alfa Romeo MITO dovrebbe "cessare" (verbo usato soprattutto in onore di Seitretre ) la produzione a fine 2016 e, chissà ... forse il suo posto e la sua funzione potrebbe in parte essere compensata dalla nuova LANCIA Y su cui si sta lavorando.

"GIULIO" , che ha allungato l'occhio anche in altri ambiti e non si fa mai i fatti suoi, ha detto che dovrebbe essere anche in via di sperimentazione un aggiornamento del DAILY.

Simpatico, "GIULIO"! Un giorno ve lo voglio presentare!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 27/02/2015 08:55:13
Torna all'inizio della Pagina

luciano
Tecnico di Restauro



Lazio

12545 Messaggi

Inserito il - 25/02/2015 : 19:44:31  Mostra Profilo Invia a luciano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bene. Speriamo solo che nn la chiamino Giulia

Immagine:

Luciano Bono



Consulente di restauro Duetto Club Italia
Vice presidente Commissione Tecnica Registro Italiano Alfa Romeo

Torna all'inizio della Pagina

quadrifoglioverde
Utente Medio



Campania

222 Messaggi

Inserito il - 25/02/2015 : 22:42:18  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di quadrifoglioverde Invia a quadrifoglioverde un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da luciano

Bene. Speriamo solo che nn la chiamino Giulia



Vero, sarebbe un affronto alla storia che c'è dietro questo nome.
La Giulia e le sue derivate hanno scritto pagine di storia che per tanti motivi oggi non potrebbero essere replicate.


Alfa Romeo, fabbrica di vere automobili fino al 1993, dopo e fino ad oggi soltanto paccottaglia.
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 27/02/2015 : 08:59:12  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il Sole 24 Ore riporta la notizia della svolta allo stabilimento FCA di Melfi che passa da 15 a 20 turni di produzione. Ciò verrà accompagnato da 1.000 assunzioni di carattere strutturale, comprese le 700 già effettuate, prima con contratto in somministrazione e poi a tempo indeterminato.
Anche fonti sindacali ammettono che si tratta «di accordo storico, il cui preliminare è stato firmato oggi: dopo solo sei mesi, oltre 1.000 contratti sono stati stabilizzati a tempo indeterminato ed è stata istituita la nuova turnistica con riconoscimenti economici».

Ricordo che l’investimento di oltre 1 miliardo di euro - condiviso nel 2012 con le organizzazioni sindacale che hanno sottoscritto gli accordi sindacali con il Lingotto - ha consentito la messa in produzione della JEEP RENEGADE e della FIAT 500 X.


ALFA ROMEO GIULIA
Per quanto riguarda il nome "Giulia" o "Non-Giulia" mi verrebbe quasi voglia di proporre una sorta di sondaggio ...
Che dite? ... beh, lo faccio!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 27/02/2015 11:32:55
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 02/03/2015 : 08:56:11  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
FIAT BRAVO (erede).

La nuova FIAT BRAVO (ovvero, l’erede del modello europeo la cui produzione è cessata poco fa) è già in strada. Il muletto è stato "beccato" e si presenta camuffato con la carrozzeria dei una Fiat Punto, anche se è decisamente più lunga; la plancia è quella dalla Fiat 500.

La vettura (il cui nome non è detto che venga confermato) sarà costruita in Turchia dalla Tofas (il cui 37,9% è di Fiat Chrysler). Il nuovo modello non sarà una low cost (Fiat, almeno per il momento, non ne produrrà più), ma pare che non sarà neppure una vettura “stilosa” come sono le nuove del marchio Fiat (500, 500L, 500X, etc.), puntando tutto su abitabilità e praticità; questo modello, quindi, contribuirà a rendere il marchio Fiat alquanto ibrido, visto che tutte le vetture del nuovo corso fino ad ora presentate hanno decisamente puntato alla fascia più alta del segmento cui appartengono.
Dovrebbe arrivare sui mercati fra 2016 e 2017 (un po’ in ritardo rispetto al Piano industriale) e verrà prodotta in versione berlina 5 porte, berlina a 4 porte con la coda e famigliare. Il telaio che verrà utilizzato è quello della Fiat 500L, 500X e Jeep Renegade.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 04/03/2015 : 16:15:37  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
HOLDING DELLA FERRARI IN OLANDA?

Il Sole 24 Ore dice che ritorna la notizia circa la possibilità che la Ferrari potrebbe creare una holding in Olanda che possa essere quotata in borsa; tale possibilità (che, allo stato resta ancora un’ipotesi) è stata descritta da Marchionne, che è al tempo stesso Presidente di Ferrari ed Amministratore Delegato di FCA che detiene il pacchetto di maggioranza della casa di Maranello.
La decisione, quindi non è ancora stata presa, ma nell’eventualità la holding olandese starebbe al di sopra della società produttiva, che rimarrà comunque in Italia.
Il vantaggio principale della holding olandese è lo stesso che ha portato all’emigrazione Fiat Chrysler e, prima di lei, Cnh Industrial: la possibiltà di un meccanismo di diritti di voto doppi per i soci stabili, che permetterà alla Exor s.p.a. (quotata a Milano e controllata dalla famiglia Agnelli) ed a Piero Ferrari (che ha il 10% di Ferrari s.p.a.) di conservare il controllo del Cavallino anche con una quota del capitale inferiore al 35%, proprio per la tipologia della votazione consentita nel diritto societario olandese.

Quello che potrebbe anche non arrivare in Italia è la quotazione in Borsa: il listino iniziale per le azioni del Cavallino (quello americano di Wall Street), potrebbe anche restare l’unico. Inoltre, Marchionne ha aperto all’ipotesi di mettere sul mercato più del 10% delle azioni preventivate. Tutto, comunque, è ancora da decidere.

Marchionne ha detto che Ferrari venderà nel 2015 2 “un po' più” che nel 2014. L'obiettivo della casa di Maranello, che ieri ha presentato al Salone la nuova 488 GTB, è sempre di vendere “un’auto in meno di quelle che il mercato chiede”.

Per quanto riguarda il resto del gruppo, Marchionne ha detto che il numero di nuovi posti di lavoro a Melfi potrebbe salire da 1.500 a 1.900 (compresi i distacchi da altre fabbriche del Gruppo) per effetto della domanda elevata per i due modelli prodotti nella fabbrica lucana - la Jeep Renegade e la 500X. “Puntiamo a spedire 3mila Jeep alla settimana da Melfi verso gli Usa”.
Dopo i risultati incoraggianti dei primi due mesi del 2015, Marchionne resta prudente sul mercato europeo, che secondo lui crescerà fra lo 0,5% e l’1% nel 2015. Una ripresa relativamente fragile, tanto che secondo il manager “non torneremo mai ai livelli pre-crisi”.

Per quanto riguarda “l’ibrido”, Marchionne ha Ddetto che il primo ibrido del gruppo FCA prodotto in serie arriverà nel gennaio prossimo al Salone di Detroit, e sarà un minivan Chrysler. Seguiranno gli altri marchi, tra cui Maserati nel 2017 con una versione ibrida del Levante.

Alla domanda su chi potrebbe essere candidato a una fusione con Fiat Chrysler, Marchionne ha risposto che “sicuramente non è il gruppo Volkswagen”; il manager FCA non è l’unico ad essere convinto che nei prossimi anni il numero dei costruttori sia destinato a diminuire: “Sappiamo bene che ci sarà un ulteriore consolidamento”, ha INFATTI detto anche il Presidente di Renault.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 05/03/2015 : 19:44:40  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
SPIDER FIAT (Mazda)

La nuova Spider a marchio Fiat che verrà allestita negli stabilimenti giapponesi di Mazda si chiamerà ... FIAT 124 SPIDER!!!!!
Il "Capo" lo ha appena svelato alla stampa. Ritorna così un nome importante nella storia del marchio torinese.

La vettura verrà venduta in tutto il mondo, ma Machionne ha evitato di fare numeri perché ha detto che è ancora prematuro.
Ben tornata, 124 Spider!!!!


Grandi novità anche per quanto riguarda la produzione in polonia: lì verrà realizzata la nuova versione della 500 e della Lancia Ypsilon; ma di questo, magari, scriverò domani.
In ogni caso, Fiat non sarà più un brand di vetture di massa in Europa.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 05/03/2015 19:57:49
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 06/03/2015 : 08:28:18  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
FIAT 500 E LANCIA YPSILON

La produzione del restyling della FIAT 500 e della nuova LANCIA YPSILON saranno avviate nello stabilimento polacco di Tychy (dove anche oggi vengono prodotte le versioni attuali) quando la collaborazione con la Ford per la produzione della FORD KA arriverà alla fine, che dovrebbe essere prevista tra marzo e Maggio del prossimo anno. Con la liberazione degli spazi oggi dedicati alla produzione della piccola “americana”, verrà potenziato l’impianto delle due piccole “italiane”.
Ricordiamo che le vendite di FIAT 500, che è una best sellers per Fiat in Europa, è cresciuta del 7,3% in gennaio.
In ogni caso, l’attuale 500 ha circa 8 anni; nel tempo, Fiat ha introdotto sulla piccolo auto alcuni lievi aggiornamenti e cambiamenti estetici per pantenerla al passo coi tempi, nell’attesa di una rivisitazione complete del modello.


FIAT PUNTO e FIAT BRAVO

Il marchio FIAT non sarà più un “mass-market marque” come lo era una volta. Marchionne ha detto che “l’economicità per l’azienda non sta qui” (fra i prodotti di massa), tanto che il manager ha voluto una FIAT che si è trasformata gradualmente e che si è concentrata in Europa fondamentalmente sulle piccole auto, in particolare sui modelli PANDA e 500 (con le loro derivate che includonola la 500L minivan e la crossover 500X).
Il rimpiazzo della FIAT BRAVO è slittato al 2016 e, come avevo già segnalato in precedenza, verrà costruita in Turchia. Nel frattempo, la FIAT PUNTO, la subcompact che è stata per lungo tempo la “top seller” di Fiat (quindi, un modello importantissimo) potrebbe essere rimpiazzata da un modello vicino alla gamma 500 l’anno prossimo, ma FCA per ora su questi modelli non rilascia anticipazioni.
La nuova "Punto" potrebbe anche essere prodotta in Polonia, in modo da saturare completamente la capacità produttiva dello stabilimento: ma questa è solo una possibilità.

L'investimento in Polonia resta un asset strategico, ma ora FCA cerca di potenziare la produzione dei sotto-utilizzati stabilimenti italiani, destinati a produrre Maserati, Alfa Romeo and Jeep anche destinate all'export.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 06/03/2015 08:38:07
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 06/03/2015 : 17:49:29  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
FIAT BRAVO (erede) e derivate.

La sostituta della FIAT BRAVO sarà una vettura molto importante per il marchio FIAT: essa infatti, insieme all’erede della FIAT PUNTO di cui abbiamo detto poco fa) contribuirà in maniera determinante al completamento della gamma FIAT che così si ritroverà nuovamente ad avere un listino alquanto completo e ricco di modelli nuovi.

L’erede della FIAT BRAVO sarà disponibile a partire dal 2016 in versione “hatchback” (quindi a 5 porte, senza cosa) e “station wagon”, riproponendo quella tipologia di auto della gamma Fiat come la Fiat Marea e la Fiat Stilo SW che non hanno avuto sostitute.
Più avanti (un altro anno circa), la vettura verrà proposta anche in versione “berlina”.

Come già detto, la vettura - nelle sue 3 varianti – varrà prodotta in Turchia e sarà destinata non solo al paese di produzione ed ai mercati dell’est-Europa, ma sarà esportata anche nei paesi UE.

Il nuovo modello colmerà una lacuna grave nel listino di Fiat: il segmento delle vetture “compact”, dominato dalla Volkswagen Golf, è il secondo più grande mercato Europeo per vendite dopo quello delle “sub-compact”. Inoltre è dal 2008 che Fiat non vende una station (allora c’era la Stilo SW); Fiat, comunque, oggi vende la FIAT LINEA, una “compact” berlina in Turchia e nell’Est Europa; la Linea verrà rimpiazzata dall’erede della fiat Bravo in versione berlina, ma questa specifica versione sarà proposta al resto d’Europa soltanto se la domanda sarà significativa; Marchionne ha infatti constatato che l’attuale domanda di berline in quel segmento è molto bassa, in Europa.

Il nuovo modello sarà basato sulla piattaforma Fiat denominate “small wide platform” che viene utilizzata anche per Fiat 500L, 500X e Jeep Renegade. Quindi, il telaio sarà molto moderno.
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11023 Messaggi

Inserito il - 06/03/2015 : 17:55:52  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO 4 C SPIDER

Al Salone di Ginevra è stata presentata l'Alfa Romeo 4 C Spider, vettura che ha avuto il suo debutto mondiale negli USA (fatto molto sintomatico di quanto importante sarà il mercato americano per il marchio del biscione).
Avrete certamente notato che è stata presentata con una livrea specialissima, color GIALLO PROTOTIPO, un colore che ha caratterizzato anche le nostre Alfa Romeo Spider!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 121 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Duetto Club Italia - Il forum © 2000-02 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,36 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000