Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

Non sei registrato? REGISTRATI!

 Tutti i Forum
 AREA STORICA
 Presente e futuro dell'Alfa
 Gruppo Fiat e marchio Alfa Romeo - il futuro.
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 121

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 20/04/2016 : 12:01:04  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA SPORTWAGON?

No, tranquilli; so che in diversi attendono news anche sulla versione Sportwagon di cui però si parla solo sulle riviste e solo perché, in considerazione dei modelli precedenti come 156 e 159, alla berlina era sempre stata affiancata tale versione, molto richiesta dal mercato.
Vi dico subito che non ho alcun tipo di notizia, ma potrebbe essere significativa la scelta di Jaguar: Ian Callum, responsabile del design della casa inglese, infatti, ha detto che non verrà prodotta la versione station wagon delle recentissime berline della casa (XE e XF); la motivazione è che il mercato delle versioni vagon sta calando in maniera diffusa.

Ergo, forse, qualche dubbio anche sulla Giulia Sportwagon viene ...

P.S.: Grazie, Ginalorenzo.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 20/04/2016 : 13:38:54  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA

Leggete quanto riportato un po' da tutti i giornali del settore automotive, qui il link a Quattroruote:

http://www.quattroruote.it/news/eventi/2016/04/19/alfa_romeo_giulia_dalla_linea_di_cassino_la_numero_1.html

In realtà, la produzione è già avviata da un po'. Probabilmente l'esemplare inquadrato è il primo che verrà effettivamente immesso nel canale di vendita e consegnato alle concessionarie. Altri esemplari sono già usciti dalla nuova linea di montaggio e sono stati consegnati a persone "particolari" e/o direttori di FCA per avere di ritorno i primi giudizi.

Ragazzi, dopo tanto tempo arriva questo attesissimo modello e l'Alfa Romeo ricomincia un capitolo assolutamente nuovo della sua storia che, già in passato, ha avuto periodi tribolati e periodi di gloria assoluta.
L'attesa è tanta, le aspettative pure. La nuova GIULIA saprà crearsi uno spazio ed affermarsi sul mercato, ritagliandosi quell'affetto che ha caratterizzato così tanto la sua strepitosa progenitrice?
Io le auguro davvero di sì.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

diegran
Utente Medio


Piemonte

388 Messaggi

Inserito il - 20/04/2016 : 16:24:13  Mostra Profilo Invia a diegran un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma a quando i dettagli del primo restyling ?

Comunque osservate le facce dei dipendenti..

http://statics.quattroruote.it/content/dam/quattroruote/it/news/eventi/2016/04/19/alfa_romeo_giulia_dalla_linea_di_cassino_la_numero_1/gallery/Giulia.JPG/jcr:content/renditions/cq5dam.web.650.600.jpeg


Tutti allegri eh..

1979 Duetto CT 2000 Veloce
1967 Vespa 50N
1964 Vespa 180SS
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 26/04/2016 : 08:26:08  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mia sorella questa settimana è stata a Parigi d ha visto la Giulia Quadrifoglio (blu metallizzata) esposta vicino ad una Giulia Ti Super; erano gli stessi esemplari che erano stati esposti a Ginevra.


Immagine:

49,54 KB

Immagine:

56,59 KB

Immagine:

53,26 KB

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 01/05/2016 18:07:53
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 26/04/2016 : 15:07:07  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
DATI ERRONEI DI EMISSIONI E CONSUMI.

Per obiettività - anche se per ora si parla di casi assolutamente differenti da quelli che hanno riguardato VW - si riportano le ultime notizie riguardanti quanto riportato nel titolo:

I vertici di MITSUBISHI hanno dichiarato ufficialmente di aver manipolato impropriamente i risultati dei test sulle emissioni e dei consumi di carburante per presentare poi dei tassi migliori di quelli attuali. Questa notizia ha fatto il giro del mondo e il titolo in poche ore ha perso il 16% in borsa. Il caso riguarda un ingente quantitativo di vetture (600.000); le vetture in questione sono le piccole eK Wagon ed eK Space, vendute esclusivamente in giappone (nel mercato europeo non sono importate).

Altro caso, riportato da un giornale tedesco, riguarda FCA: la pubblicazione dei risultati della maxi indagine del KBA - l'ente pubblico tedesco che si occupa delle procedure di omologazione dei veicoli - sta avendo strascichi che gettano dubbi di irregolarità su “alcuni” modelli Fiat. Domenica scorsa il giornale tedesco Bild am Sonntag ha pubblicato un articolo sulla vicenda dei test compiuti dal KBA ed ha aggiunto che dai risultati dell’indagine si può dedurre che certi modelli Fiat dopo 22 minuti di funzionamento si autoregolano in maniera da bypassare i sistemi di trattamento dei gas di NOx. Va ricordato che il ciclo di misurazione delle emissioni dura 20 minuti.
Il voluminoso report del KBA sui suoi test delle emissioni, decisi dopo lo scoppio dello scandalo “Dieselgate”, afferma esplicitamente che soltanto veicoli della Volkswagen hanno evidenziato l’impiego di software di aggiramento dei sistemi per “pulire” le emissioni (in pratica ciò che si sapeva già dal settembre scorso), mentre per gli altri veicoli testati, di 16 marche diverse, sono stati evidenziati degli sforamenti nei valori delle emissioni e per quel che riguarda l’equipaggiamento del sistema è stato constatato il diffuso impiego di software che disattivano i sistemi di trattamento del NOx quando ci sono condizioni meteo particolari, con freddo intenso. Questo senza fare riferimenti particolari ad alcun costruttore.

L’articolo del Bild am Sonntag riporta anche che la Bosch avrebbe informato il KBA dell’impiego da parte della Fiat di un sistema che escludeva i dispositivi di trattamento degli scarichi. Va però detto che il giornale non fornisce spiegazioni su come il report del KBA lascia dedurre l’irregolarità di “alcuni” modelli Fiat, lasciando dunque tutta la vicenda nel dubbio.
Da notare anche che l’indagine del KBA ha esaminato due veicoli Fiat, la Panda 1.3 Euro 5 e il furgone Fiat Ducato 3.0 Euro 5, e la Panda è stata inserita nei veicoli che hanno fornito esiti perfettamente in regola.
La Fiat ha rifiutato di emettere commenti sulla vicenda.
Vedremo quanto si riveleranno fondate queste affermazioni oppure se si inquadreranno nel tentativo di "sporcare" anche altri competitors, diciamo, non-tedeschi.

Questi erano i risultati dell'indagine:

GRUPPO I (modelli risultati in regola)

Audi A3 2.0 TDI Euro 6 (EA 288)
Audi A6 2.0 TDI Euro 6 (EA 288)
Audi A6 3.0 V6 TDI Euro 6
BMW 320d Euro 5
BMW 216d Gran Tourer Euro 6
BMW 530d Euro 6
Fiat Panda 1.3 MultiJet Euro 5
Ford Focus 2.0 TDCi Euro 5
Honda HR-V 1.6 i-Dtec Euro 6
Mazda 6 2.2 Skyactiv-D Euro 6
Mercedes-Benz C 220 BlueTec Euro 6
Mercedes-Benz S 350 BlueTec Euro 6
Mercedes-Benz Sprinter 2.1 CDI Euro 5
Mitsubishi ASX 2.2 DI-D Euro 5
Opel Astra 2.0 CDTI Euro 5
Peugeot 308 SW 1.6 HDi Euro 6
Range Rover Evoque 2.0 TD4 Euro 6
Smart Fortwo cdi Euro 5
Toyota Auris 2.0 D-4D Euro 5
Volkswagen Golf 1.6 TDI BlueMotion Euro 6 (EA 288)
Volkswagen Golf 2.0 TDI Euro 6 (EA 288)
Volkswagen Passat 2.0 TDI Euro 6 (EA 288)
Volkswagen Golf Sportsvan 2.0 TDI Euro 6 (EA 288)
Volkswagen Touran 2.0 TDI Euro 6 (EA 288)
Volkswagen Golf 1.6 TDI Euro 5 (EA 288)
Volkswagen Touareg 3.0 V6 TDI Euro 6
Volvo V60 D3 Euro 6

Gruppo II - Modelli con emissioni di NOx oltre la norma

Alfa Romeo Giulietta 2.0 JTDM Euro 5
Audi A6 3.0 V6 TDI Euro 5
Chevrolet Cruze 2.0 VCDi Euro 5
Dacia Sandero 1.5 dCi Euro 6
Fiat Ducato 3.0 MultiJet Euro 5
Ford C-Max 1.5 TDCi Euro 6
Ford C-Max 2.0 TDCi Euro 6
Hyundai i20 1.1 CRDi Euro 6
Hyundai ix35 2.0 CRDi Euro 5
Jaguar XE 2.0 D Euro 6
Jeep Cherokee 2.0 MultiJet Euro 5
Mercedes-Benz V 250 Bluetec Euro 6
Nissan Navara 2.5 dCi Euro 5
Opel Insignia 2.0 CDTI Euro 6
Opel Zafira 1.6 CDTI Euro 6
Porsche Macan 3.0 V6 diesel Euro 6
Range Rover 3.0 TDV6 Euro 5
Renault Kadjar 1.5 dCi Euro 6
Renault Kadjar 1.6 dCi Euro 6
Suzuki Vitara 1.6 DDiS Euro 6
Volkswagen Amarok 2.0 TDI Euro 5 (EA 189)
Volkswagen Crafter 2.0 TDI Euro 5 (EA 189)

Gruppo III - Modelli con software non consentito

Volkswagen Beetle 2.0 TDI Euro 5 (EA 189)
Volkswagen Golf Plus 1.6 TDI Euro 5 (EA 189)
Volkswagen Passat 2.0 TDI Euro 5 (EA 189)
Volkswagen Polo 1.2 TDI Euro 5 (EA 189

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 28/04/2016 : 07:57:45  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA - Arriva in concessionaria!

Ieri sera, presso la concessionaria Diba di Pesaro, ha esordito la nuovissima Alfa Romeo Giulia nelle concessionarie.
In effetti si tratta di un tour organizzato dal marchio.
L'esemplare, fotografato anche dal nostro Bracco che - spero - inserisca le foto che ha fatto presso la concessionaria in questione, è di colore blu metallizzato, motore diesel da 2.200 cc, potenza 180 CV, peso 1.400 Kg, 0-100 in 7'2", sottoscocca carenato.
Il nostro Bracco dice che dovrebbe costare intorno ai 37.000 € tutto di serie, tranne i cerchi da 18, gli interni in pelle, i fari xenon e le bocchette del climatizzatore attive anche posteriormente. La vettura è dotata anche di barra duomi in alluminio all'anteriore, elemento che le donerà certamente stabilità e rigidità nell'assetto che, quindi, dovrebbe trasmettere decisamente una forte sensazione di sportività.

Nelle concessionarie, la Giulia dovrebbe arrivare intorno al 10 maggio: non ci sono ancora conferme, ma la data che trapela da più parti parrebbe proprio quella.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

lorenzotto
Utente Senior


Marche

1518 Messaggi

Inserito il - 28/04/2016 : 08:59:39  Mostra Profilo Invia a lorenzotto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
4 mesi per averla con colori di produzione (3 normali e 4 metallizzati,altri 6/8 mesi.Per me sono matti....

Mauro Socio DCI n°215
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 01/05/2016 : 17:36:53  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ecco le immagini che mi ha inviato Bracco, qualche giorno fa, relative all'esemplare esposto nella concessionaria di Pesaro:



Immagine:

61,35 KB

Immagine:

66,68 KB

Immagine:

77,59 KB


Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 01/05/2016 18:15:10
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 02/05/2016 : 14:01:28  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA

Da domani, 3 Maggio 2016, la nuovissima Alfa Romeo Giulia sarà ordinabile presso i concessionari italiani.

Finalmente, questa tanto agognata ed attesa vettura sarà disponibile presso la rete di vendita ed il marchio italiano potrà riaprire finalmente un nuovo capitolo della sua storia ultra-centenaria.

Con la Giulia nasce il primo di svariati modelli che riporterà il marchio Alfa Romeo ad avere una gamma di prodotto competitivi ed alquanto completa per poter cominciare ad impensierire i marchi concorrenti. Tutte vetture nuove, dalla prima all'ultima vite che le comporranno. La Giulia è assolutamente strategica per il marchio e per il Gruppo FCA: andrà ad attaccare la parte "Premium" del segmento D; da lei deriveranno non solo le sportive (GTV) e Spider, ma anche i modelli che andranno ad occupare i segmenti C (quello dell'odierna Giulietta) ed E (quello dove oggi imperversano Mercedes E, BMW 5 ed Audi A5-6) con - probabilmente - la denominazione Alfetta.

La Giulia ordinabile da domani - in questa prima fase di avvio della produzione e della commercializzazione - sarà disponibile solo in alcune delle versioni che sono state previste: turbodiesel 2.2 da 150 CV o da 180 CV, e - al vertice dell'offerta - quella che per il momento è l'unica unità a benzina, vale a dire il 2.9 V6 biturbo di origine Ferrari-Maserati, che è riservato alla Giulia Quadrifoglio.
Per ora, saranno disponibili le sole versioni a 2 ruote motrici. In seguito verrà commercializzata anche la versione dotata del 2.000 benzina da 200 CV, che sarà declinato anch'esso in vari step di potenza.

Per l'esordio, pare proprio che siano state previste due Alfa Romeo Giulia First Edition, basate essenzialmente su quella che sarà l'allestimento Super: la prima , che potrà contare, di serie, su cerchi in lega sportivi, fari Bi-Xenon e pinze freno colorate, tutti elementi non inclusi nella dotazione della Giulia Super.
La seconda configurazione della Giulia First Edition presenta, invece, il sistema di infotainment Alfa Connect 8,8” RadioNAV. Si tratta dello stesso sistema montato, di serie, solo dalla Giulia Quadrifoglio, la versione top di gamma della berlina. La seconda versione della Giulia First Edition può contare, inoltre, sui sedili in pelle non presenti nella Giulia Super.

Questi i prezzi delle varie versioni, secondo 4Ruote:
2.9 V6 Quadrifoglio: 79.000 euro
2.2 Turbo Diesel 150 CV: 35.500 euro
2.2 Turbo Diesel 150 CV Super: 38.000 euro
2.2 Turbo Diesel 150 CV Business Launch Edition: 37.300 euro
2.2 Turbo Diesel 150 CV aut.: 38.000 euro
2.2 Turbo Diesel 150 CV aut. Super: 40.500 euro
2.2 Turbo Diesel 150 CV aut. Business: 39.500 euro
2.2 Turbo Diesel 180 CV Super: 40.500 euro
2.2 Turbo Diesel 180 CV Business Sport: 42.500 euro
2.2 Turbo Diesel 180 CV aut. Super: 43.000 euro
2.2 Turbo Diesel 180 CV Business Sport Launch Edition: 44.500 euro

Altra notizia positiva, degna di nota, è che Marchionne ha dichiarato di contare nel pieno recupero dei dipendenti di FCA prima del 2018 previsto: infatti, negli ultimi mesi, l‘avvio della produzione del Maserati Levante a Mirafiori e dell’Alfa Romeo Giulia a Cassino hanno permesso di ottenere un notevole incremento della produzione negli stabilimenti italiani che si fa a sommare alla forte crescita registrata lo scorso anno a Melfi, grazie al successo internazionale della 500X e della Jeep Renegade, ed ai buoni risultati ottenuti a Pomigliano dove le vendite della Panda hanno comportato diverse giornate di lavori straordinari. A beneficiare delle novità del 2016, ovvero Levante e Giulia, sono stati anche gli stabilimenti di produzione di motori (Pratola Serra e Termoli) dove si lavora a pieno regime per soddisfare la domanda di nuovi propulsori per i due modelli.

C’è da dire che FCA deve affrontare ancora diversi problemi prima di poter raggiungere la “piena occupazione” in Italia. A Pomigliano d’Arco, infatti, è necessario individuare un secondo modello da affiancare alla Fiat Panda per poter far rientrare dalla cassa integrazione tantissimi lavoratori e soddisfare quindi la capacità produttiva del sito. Il secondo modello da produrre a Pomigliano potrebbe essere la nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta in arrivo tra il 2017 ed il 2018. Discorso molto simile a Mirafiori dove il Levante copre solo parzialmente le capacità dello stabilimento che, ricordiamo, per pochi giorni al mese produce anche l’Alfa Romeo MiTo. Per Mirafiori, FCA avrebbe in cantiere l’avvio della produzione di due nuovi modelli di segmento E con marchio Alfa Romeo (l'Alfetta ed il SUV Grande).

Poi c'è da valutare anche la situazione dello stabilimento di Grugliasco, dove la cassa integrazione è diventata uno standard per molti dipendenti a causa del rallentamento delle vendite di Ghibli e Quattroporte. I sindacati, già da diversi mesi, stanno chiedendo chiarimenti a FCA che potrebbe avviare nuovi investimenti per il polo del lusso piemontese nel corso dei prossimi mesi.
Situazione in forte divenire anche per lo stabilimento di Modena dove, a fine anno, Maserati interromperà la produzione generando più di 100 esuberi. A luglio, FCA ha già programmato un incontro chiarificatore con i sindacati per illustrare i progetti che l’azienda ha per il sito di produzione.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 02/05/2016 14:20:45
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 02/05/2016 : 18:42:48  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Marchionne è diventato l'Amministratore Delegato della Ferrari, sostituendo Felisa.
Questo non è un fatto secondario, specie se si pensa che nel 2018 Marchionne dovrebbe abbandonare il suo ruolo in FCA. Inoltre, il fatto che sia diventato il CEO della Società del cavallino significa che prenderà direttamente le redini di Ferrari, che - come più volte ha sostenuto - non sarà solo un automaker, ma anche un brand che si espanderà ulteriormente anche su altri tipi di mercato.

Anche il numero delle vetture che verranno prodotte, probabilmente, verrà aumentato in forza delle richieste mondiali, in modo che la lista di attesa dei clienti sono si allunghi a dismisura, con il rischio che alcuni di questi rinuncino; l'aumento è anche in funzione del grande mercato cinese che sosterrà certamente sempre di più la richiesta dei modelli prodotti a Maranello.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 03/05/2016 : 09:55:00  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA QUADRIFOGLIO IN CONSEGNA AI CARABINIERI

il prossimo 5 maggio, alle ore 12, nel parco del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ed alla presenza del Comandante Generale Tullio Del Sette, del Presidente del gruppo Fiat Chrysler Automobiles, John Elkann, dell’Amministratore Delegato Sergio Marchionne, del COO della Regione EMEA Alfredo Altavilla e dei vertici dello Stato Maggiore dei Carabinieri avverrà la la presentazione dei 2 esemplari di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio con livrea specifica dell'Arma.

A questa notizia si aggiunge anche quella che il Consip (la centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana) ha ordinato 1.500 nuove Alfa Romeo Giulietta che, a breve, entreranno in dotazione tra le forze dell’ordine.

La Giulia ritorna!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 03/05/2016 09:58:04
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 04/05/2016 : 13:41:59  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO MITO - RESTYLING

Come riportato da 4R, finalmente la piccola Alfa arriva nelle concessionarie, nella sua nuova veste.
Il "Porte aperte" a lei dedicato si svolgerà il 18 e 19 giugno.
Intanto si aprono gli ordini della rinnovata Alfa Romeo Mito che sarà offerta in Italia a partire da 15.900 Euro. Il restyling presentato al Salone di Ginevra è concentrato - come abbiamo già più volte sottolineato - soprattutto nel frontale, ma sono stati aggiornati anche i motori e gli allestimenti.

I motori disponibili sono benzina, diesel e Gpl. Si potrà scegliere nelle versioni:

Benzina 1.4 78 CV
Benzina 0.9 Turbo TwinAir 105 CV
Benzina turbo 1.4 GPL 120 CV
Benzina turbo 1.4 Multiair da 140 CV
Benzina turbo 1.4 Multiair da 170 CV

Diesel 1.3 Jtdm nella variante da 95 CV.

I 2 turbo benzina da 1.4 (no GPL) saranno disponibili solo in abbinamento al doppia frizione TCT.

Per quanto riguarda gli allestimenti e gli accessori, la gamma è stata ristrutturata e ora prevede gli allestimenti:
Mito
Super
Veloce

oltre ai Pack:
Music
Veloce
Sport
Lusso
Comfort
Visibility

che raggruppano i principali accessori a richiesta. Tutti i modelli offrono di serie il climatizzatore manuale e il selettore DNA con differenziale elettronico Q2. Già dall'allestimento Super troviamo di serie i cerchi da 16", le calotte degli specchietti satinate, il Cruise control, le finiture di tessuto ed ecopelle e il sistema di infotainment UConnect con schermo da 5 pollici, mentre la Veloce aggiunge l'assetto sportivo a controllo elettronico, i cerchi da 17", l'estrattore posteriore con terminale di scarico dedicato, l'impianto frenante Brembo, i gruppi ottici anteriori carbon look e gli interni di tessuto e Alcantara con cuciture rosse.

Finalmente la vettura torna ad essere disponibile presso le concessionarie: una parte della flessione 8o della mancata buona performance) nelle vendite del marchio nel primo trimestre era infatti dovuta al fatto che la Mito non fosse più ordinabile in quanto lo stock della versione precedente era andato esaurito.
Addirittura, nel configuratore del sito ufficiale, la Mito è assente, in quanto non ordinabile:

http://carconfigurator.alfaromeo.com/it_IT/

Certo, non ci si può aspettare livelli di vendita molto significativi, ma l'arrivo della Giulia sul mercato potrà in un certo senso avvantaggiarla visto che il restyling è stato fatto proprio per avvicinarla stilisticamente proprio alla bella Giulia che sta per arrivare su strada.


Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 05/05/2016 08:16:40
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 05/05/2016 : 08:12:52  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA - Configuratore su sito Alfa Romeo

Da ieri sera è disponibile sul sito ufficiale dell'Alfa Romeo il configuratore dell'Alfa Romeo Giulia. E' molto efficace e semplice da utilizzare; naturalmente è limitato alle sole versioni oggi ordinabili, che sono quelle illustrate nei post precedenti. Nel configuratore sono presenti anche le schede tecniche dei modelli proposti per ora.

http://carconfigurator.alfaromeo.com/it_IT/Giulia/

Ampia è la gamma colori, che prevede 3 colori pastello (Rosso Alfa, Bianco Alfa e Nero Alfa) e ben 8 metallizzati. Andate a provarlo per fare qualche simulazione.
Per la versione Quadrifoglio è previsto un solo colore pastello (Rosso Alfa), 4 metallizzati e 2 tri-strato (Bianco Trofeo e Rosso Competizione).

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 05/05/2016 08:21:04
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 06/05/2016 : 11:03:52  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Avrete certamente visto ieri le immagini della presentazione della Giulia sia al Quirinale - alla presenza del Presidente della repubblica - sia al Presidente del Consiglio.

Anche la cerimonia di consegna dei due esemplari di Giulia Quadrifoglio all'Arma dei Carabinieri a Roma (in mezzo c'era una "gazzella" storica, una Giulia Super degli anni '70) appositamente allestite e con la livrea della polizia militare è stata un'occasione importante per dare notorietà e risalto a questa vettura.
C'era Marchionne (il cui padre era un maresciallo proprio dei Carabinieri) e John Elkann, a testimonianza della grande importanza dei 2 eventi romani.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 09/05/2016 : 18:12:21  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA

Questo week end sono stato invitato da una concessionaria locale a visionare la Giulia, la media dell'Alfa Romeo che sta per essere lanciata. Provo a descrivere quello che ho percepito andando lì ...

Devo dire che FCA ha effettuato degli sforzi davvero notevoli in collaborazione con i suoi concessionari, potenziando la propria rete di vendita rendendola moderna, in strutture nuove, con arredi dedicati. Entrando nelle concessionarie Alfa Romeo, finalmente si vede uno stile sportivo, moderno pulito, lontano mille miglia dall'aspetto trascurato, vecchio e logoro che le ha spesso caratterizzate.

La Giulia che ho potuto vedere era un esemplare in allestimento Super di colore Blu Montecarlo, 2.200 cc turbodiesel 180 CV, molto simile a quello di Pesaro le cui foto abbiamo postato qui sopra. La presentazione era ad invito personale, con tanto di venditore che illustrava l'esemplare esposto e le versioni ad oggi ordinabili; dietro l'auto esposta, troneggiavano (non sbagliate a leggere!) 2 hostess che offrivano aperitivi e stuzzichini. Diciamo, quindi, che l'accoglienza è stata "importante".
L'esemplare era collocato al primo piano della Concessionaria, quindi non visibile a tutti; nella stessa sala, l'unica altra auto presente era una Alfa 4 C Spider nera.

La vettura ha una bella presenza "scenica", con quel muso decisamente Alfa molto aggressivo; anche il colore della carrozzeria è molto d'impatto. L'esemplare era ben assemblato, sia guardando le fughe della carrozzeria che gli allineamenti con i paraurti e le guarnizioni; tutti i dettagli dell'esterno erano molto curati e di alta qualità percepita, dai fari anteriori e posteriori, agli specchietti esterni, ai bei cerchi in lega eleganti.

L'interno è lineare, con uno stile semplice ma di qualità; piacevole al tatto sia la pelle dei sedili che i rivestimenti del cruscotto, che le plastiche utilizzate - per esempio - nelle portiere. La disposizione dei comandi molto razionale, anche se sono presenti elementi - quale l'interruttore circolare per le luci presente sul cruscotto, a sinistra del volante - tipici di alcune vetture straniere (BMW e Mercedes in primis).
Del cruscotto non mi è piaciuta molto la dimensione diversa dei numeri del contagiri (più grandi) e quelli della velocità; bisogna vedere se gli esemplari destinati alla vendita riproporranno questa piccola discrasia.

Il posto guida è semplicemente ... fantastico!!!
Ci si siede e si trova immediatamente la posizione giusta, le regolazioni di sedile e volante sono intuitive e semplici.
Leva cambio molto corta, in posizione perfetta; ho inserito le prime 3 marce e la corsa della leva è precisissima, breve, senza alcuna resistenza o impuntamento; si muove con un dito.
Una volta chiusa la portiera, ti viene subito da mettere in moto, anche in concessionaria! Bellissimi i pedali in metallo, che presentano (frizione e freno) la forma dello scudo Alfa Romeo.

L'abitabilità è molto buona: mi sono seduto dietro e vi assicuro che lo spazio per gambe e testa è davvero ampio; una cosa da verificare è quanto possa essere comodo un 5° passeggero, visto che l'auto è decisamente larga ma la conformazione del divano dietro forse non lo aiuta: va vista su strada.

L'esemplare, comunque, fa parte di un gruppo di vetture demo che sono state immesse nella rete commerciale per poterla far vedere ai numerosi potenziali clienti: in realtà, quella che ho visto non è un esemplare da destinare alla vendita, ma verrà riconsegnato all'Alfa Romeo che la esporrà in altre concessionarie: l'esemplare, ad esempio, non aveva il pannello superiore di rivestimento del baule che. tra l'altro, è davvero profondissimo (si vedeva la lamiera nuda, dove campeggiavano solitari i 2 faretti per l'illuminazione del vano); all'interno, la parte di sinistra del cruscotto dovrebbe essere dotata di un display per il navigatore che, nell'esemplare esposto, era coperto da una sorta di tappo di plastica nero.

Ergo , che dire?
Che sono in ritardo ... la Giulia verrà sicuramente presentata alla stampa internazionale soltanto oggi e domani; infatti ad Arese, nella pista interna al Motor Village, oggi e domani saranno effettuati i primi test drive che vedranno protagonisti i giornalisti della stampa italiana ed estera, che, dunque, finalmente potranno provare in prima persona l'ebbrezza di guidare la nuova Giulia.
Da ieri la vettura è ordinabile, ma per i veri primi esemplari in concessionaria da far vedere e provare ai clienti FCA ha bisogno di qualche altra settimana: entro fine mese è atteso il "porte aperte" per questa attesissima Giulia.

Un'attesa estenuante. Arrivare prima alla versione definitiva (necessità dovuta al fatto che l'Alfa stava sui giornali solo per il taglio dei modelli) ha per forza di cose comportato un allungamento dei tempi per la messa in strada e la commercializzazione; è stato duro il lavoro di presentare la vettura nel 2015, ma molto di più quello di gestire e mantenere alta l'attenzione sul marchio fino ad oggi. dai, ci siamo. E' arrivata ed è bella!
A breve sapremo anche come va su strada.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 09/05/2016 18:21:52
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 121 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Duetto Club Italia - Il forum © 2000-02 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,41 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000