Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

Non sei registrato? REGISTRATI!

 Tutti i Forum
 AREA STORICA
 Presente e futuro dell'Alfa
 Gruppo Fiat e marchio Alfa Romeo - il futuro.
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 121

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 03/10/2017 : 17:04:45  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da luigired

Stefano ho letto che spesso ti chiedi perché piacciono i Suv. Credo che oltre ad essere una moda come hai precisato tu ed essere auto in genere più spaziose, hanno un'altra caratteristica che piace: sono alte. L' altezza è fondamentale. Chi si abitua a girare con un'auto alta, che consente di avere una visuale ottima, di godere dei panorami nei viaggi e non solo di osservare i guardrail, di sentirsi più sicuri vicino ai camion o agli autobus, difficilmente secondo me torna a un' auto tradizionale. Forse è per questo che i costruttori tendono oggi a proporre anche i modelli piccoli o city cars sempre in formato rialzato.
Luigired

Sì. Evidentemente è così.
Posizione di guida (migliora la visibilità) e volumetria maggiore (questa, però, non sempre oggettivamente percepita) sono a suo favore, compreso anche un maggiore grado di sicurezza passiva (peso maggiore, paraurti ampi ed alti, pianale maggiormente sollevato da terra; qui, però, mi rimetto ai tecnici perché alcuni fattori sono più percepiti, che reali).
Dall'altra parte la berlina ha un grado di sicurezza attiva maggiore, determinata dagli spazi di arresto nettamente più brevi (minor peso), migliore tenuta di strada (baricentro ben più basso), migliore performance di accelerazione/ripresa per togliersi da determinate situazioni spiacevoli (anche qui gioca molto il minor peso), oltre invece agli indiscutibili vantaggi in termini di performance, consumi ed efficienza.
Tutto questo, naturalmente, a parità di motore, dimensione e stile di guida.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 03/10/2017 : 17:07:40  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da ArSte

Bello il gioco proposto da Stefano!
Estendiamolo:

1. voi la fareste 2+2 o solo 2 posti?

2. compattezza e sportività (compattezza, leggerezza, senza fronzoli) O fruibilità per gite nel weekend (bagagliaio, posti dietro, accessori)

3. 2 o 4 ruote motrici?

4. vorreste anche una variante spider? Capote o Tetto Rigido Retraibile?

e poi, da appassionati di automobili prima ancora che di Alfa Romeo,

5. con quale concorrenza la confrontereste prima di acquistarla? (come prestazioni e fascia di prezzo)


E ... tornando alle "sportive vere"?

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 11/10/2017 : 18:50:50  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E intanto, FCA prenota il nome ALFA ROMEO GIULIETTA, registrando tale denominazione presso lo "United States Patent and Trademark Office", l'ente preposto alla concessione delle denominazioni in esclusiva per il mercato americano.

Questo fatto dovrebbe rassicurare moltissimo gli appassionati, poiché rende alquanto certo che il glorioso nome ALFA ROMEO GIULIETTA verrà mantenuto ed utilizzato anche per i futuri modelli del brand. Personalmente ne sono contento, visto che tali nomi sono assolutamente univoci, conosciuti da quasi tutti ed assolutamente ... Alfa Romeo!

Tale nome, naturalmente, sarà riservato ai prossimi modelli, in quanto l'attuale Giulietta - ormai quasi alla fine del suo ciclo di vita - non sarà commercializzata negli USA: laggiù, molto probabilmente, vi andrà la sua erede, oppure una vettura - sempre di Segmento C - che potrebbe avere anche una conformazione differente: un Suv oppure - addirittura - una berlina (secondo me la berlina sarà decisamente meno probabile).

La futura Giulietta sarà un'altra automobile molto ma molto importante, sia per il mercato europeo (assolutamente strategico) che per quello USA: la hatchback (sperando che la realizzino!) potrebbe essere limitata all'Europa, mentre se venisse realizzata una Suv, questa avrebbe maggiori chances di essere commercializzata anche in America.
Cosa faranno? Quando? Suv? Hatchback? Entrambe? Ad oggi, impossibile dirlo.

Come impossibile è anche dire quale sarà il prossimo modello Alfa che vedrà la luce ... ci fanno penare, questi!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 09:27:58  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
GIULIA COUPE’ E SUV GRANDE?

Fra le sempre più numerose indiscrezioni che si diffondono intorno al marchio Alfa Romeo, quella che ultimamente sta prendendo più piede parrebbe essere quella secondo la quale i prossimi modelli che debutteranno nel listino potrebbero essere la GIULIA COUPE’ ed il E-SUV (il “nostro” Suv Grande, rivale di BMW X5, Audi Q7, Mercedes GLE, etc.).
Giulia Coupè utilizzerebbe il telaio di Giulia berlina e verosimilmente verrebbe prodotta ed allestita a Cassino, insieme alle “sorelle” del Segmento D (appunto, Giulia e Stelvio).

E-SUV invece, verrebbe prodotto a Torino (stabilimento di Mirafiori), a fianco della linea di produzione del Maserati Levante. Questa vettura diventa particolarmente interessante, in quanto sarebbe la prima prodotta con il famoso telaio “Giorgio” adottato da tutte le Alfa Romeo più moderne che, per l’occasione, verrebbe allargato ed allungato, costituendo così la base anche per la futura ammiraglia berlina (sempre di Segmento E, rivale pertanto di BMW 5, Audi A6, Mercedes E, etc.), quella che noi abbiamo sempre chiamato provvisoriamente “Alfetta”.

Come al solito, sono solo rumors … In realtà, finchè non sarà definito il nuovo piano industriale all’interno di FCA (e che verrà diffuso soltanto nei primi mesi del 2018), di certezze ce ne sono poche.
Io so soltanto che Alfa ha lavorato su diverse vetture e che forse un paio sono quelle che si trovano in uno stato maggiormente avanzato.

Bisogna anche capire il contesto in cui si trova FCA: le decisioni sui prossimi modelli da far uscire (non solo Alfa) non dipendono soltanto da quello che il mercato richiede e/o non si basano su motivazioni agganciate esclusivamente al marketing o alle esigenze commerciali; FCA sta trovando un assetto generale all’interno del proprio Gruppo, molto probabilmente porteranno a termine la scissione di Magneti Marelli in modo da ridurre significativamente il debito e concentrarsi sul settore auto, dovrà prendere decisioni circa i suoi poli produttivi (ad esempio, la Panda andrà in Polonia e forse Pomigliano potrebbe liberarsi per tornare a produrre Alfa, molto probabilmente tutte quelle del segmento C – Giulietta e Suv piccolo; etc.), quindi sono moiltissimi i tasselli da far incastrare e fare previsioni risulta assolutamente difficile, se non si conoscono tutti i o problemi.

Ad esempio, io basandomo esclusivamente su motivazioni commerciali, avrei puntato sul Suv grande e sull’Alfetta, in modo da allargare quanto più possibile la platea dei clienti Alfa; poi avrei fatto la Grande sportiva (una sorta di erede della bellissima 8C) e il Suv picoclo (che manca in gamma), per poi arrivare alla nuova Giulietta che nel frattempo va spinta commercialmente.

Ma, come detto, sono soltanto considerazioni che lasciano il tempo che trovano.
Ma magari è già tutto definito e quelle che trapelano potrebbero essere anche indiscrezioni plausibili … chissà!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 19/10/2017 : 11:43:13  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO MITO - L'erede?

Fra le moltissime "illazioni" che circolano in questi giorni, riporto anche questa che, ripeto, allo stato non ha davvero nessunissimo genere di conferma.
Secondo alcuni, l'Alfa Romeo Mito, quando cesserà di essere prodotta, potrebbe essere sostituita da una nuova vettura che però abbandonerebbe la fisionomia della piccola Alfa attuale per assumere la forma di una urban-Suv, un piccolo Suv, insomma, dello stessa "taglia" più o meno delle attuali Fiat 500X e Jeep Cherokee e destinato a far concorrenza all'Audi Q2.

Diciamo che anche su questa ipotesi (quindi di un B-Suv) non si hanno ulteriori dettagli e pertanto al momento resta nel campo della "illazioni", per ora.
Certo, se davvero fosse così, la gamma Alfa Romeo potrebbe disporre nel giro di qualche anno di ben 4 Suv a presidio dei segmenti B, C , D (l'attuale Stelvio) ed E. D'altra parte, questa è una tipologia di automobile in fortissima ascesa, vista la richiesta del pubblico.

E' vero che non sono le tipiche Alfa Romeo, ma evidentemente il marchio non può non tener conto del tipo di domanda di mercato, del fatto che dovrà riallocare le produzioni di molti dei suoi modelli (coinvolgendo anche gli altri marchi), di dover rientrare quanto prima dagli investimenti fatti, di contribuire in modo importante alla riduzione del debito di FCA, di mettere in campo strategie efficaci per riportare il marchio sugli scudi.

Non mi dispiace per nulla che verranno realizzati dei Suv a marchio Alfa ( i mercati si evolvono, i gusti cambiano, etc.), ma penso che anche questi modelli permetteranno ad Alfa anche lo sviluppo e la produzione di quelle vetture così tanto attese da tempo da tutti gli Alfisti:

- Una sportiva importante (nuova 8C/ 6C)
- Una sportiva di Segmento D (Giulia Coupè/Sprint/GTV)
- Una berlina grande di Segmento-E (Alfetta)
- Erede dell'attuale Giulietta

Speriamo che facciano in fretta ...

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

Fabryvet
Utente Medio


Toscana

498 Messaggi

Inserito il - 19/10/2017 : 16:54:43  Mostra Profilo Invia a Fabryvet un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Spero anch'io che il fine giustifichi i mezzi...
Intanto nei primi 9 mesi del 2017 11.000 Stelvio vendute... niente male considerando che il modello deve ancora approdare in diversi mercati
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 25/10/2017 : 08:51:51  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
FCA - Risultati aziendali positivi.

Intanto il Ceo di FCA, Marchionne, ha ieri presentato i risultati del Gruppo che sono molto positivi. Fra i mille che ha citato destinati agli esperti finanziari (e che qui naturalmente non riporto, visto che sono numeri per "addetti ai lavori"), vi cito soltanto 910 milioni di euro di profitti netti raggiunti nel III trimestre 2017 (+50% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente), consegne complessive del Gruppo sostanzialmente stabili; segno che la strada intrapresa da FCA è quella giusta per il rilancio come player internazionale.

Gli obiettivi per il 2018 sono stati riconfermati, quindi sembrerebbe che FCA sia in linea con le aspettative del suo management. Magneti Marelli molto probabilmente verrà scorporata e questo farà migliorare in maniera decisa anche il livello di indebitamento.

Per quanto riguarda MASERATI, i dati economici sono molto lusinghieri.
per JEEP prosegue lo sforzo di FCA per rendere il marchio globale, estendendone le aree di commercializzazione e la penetrazione nei mercati dove è già presente.
Per ALFA ROMEO HA DETTO CHE "C'è ancora parecchia strada da fare: nel III trimestre non è stato raggiunto il break even e non so se verrà raggiunto nel IV"; inoltre ha detto di voler avere un approccio prudente per quanto riguarda il lancio in forze di Alfa nei nuovi mercati e che non c'è alcun "problema Cina", in risposta alle voci circa un rallentamento della produzione a Cassino (Giulia e Stelvio) a causa di alcune restrizioni poste alle importazioni di veicoli dal Paese del dragone.

Si capisce, quindi- secondo me, che i nuovi modelli Alfa verranno attentissimamente valutati e scelti e che probabilmente avranno una cadenza di presentazione più dilatata nel tempo rispetto alle aspettative prospettate in precedenza. va beh, i tecnici Alfa hanno già in stato avanzato diversi progetti relativi alle nuove vetture, si tratta ora di individuare quali siano quelli più vantaggiosi per il Gruppo e per il Marchio da lanciare per primi.

Ha detto pure che GM resta al momento "unica opzione": evidentemente prosegue il lavoro ai fianchi ...

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 25/10/2017 08:52:51
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 26/10/2017 : 11:51:55  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO STELVIO - DERIVATE?

Parrebbe proprio che STELVIO potrebbe avere una derivata ... in altre parole, potrebbe davvero nascere effettivamente una nuova vettura proprio sulla sua base: da quel che si capisce, però, questa vettura (quindi sempre un Suv medio, di Segmento D) non avrà marchio Alfa Romeo, bensì Maserati.

Se questa indiscrezione fosse vera, saremmo di fronte ad una vera e propria novità, sotto diversi punti di vista: Maserati - anche se di questo è un po' che si vocifera - avrà così in gamma un secondo Suv, un po' più piccolo del Levante (Suv grande, di Segmento E) che ha riscosso davvero un notevole successo su tutti i mercati in cui è stato presentato e reso disponibile. la gamma Maserati, così, andrebbe a coprire anche un segmento inferiore, offrendo un veicolo assolutamente al vertice per quanto riguarda lusso, finiture ed eleganza, una vettura che in definitiva diverrebbe un concorrente diretto soprattutto del Porsche Macan.

Ottima notizia per il brand Maserati! La futura vettura verrebbe realizzata sullo stesso telaio di Stelvio, quindi Maserati utilizzerà la piattaforma "Giorgio" che è prevista per tutti i modelli Alfa Romeo, di qualunque segmento di mercato. Questo aspetto potrebbe essere stato deciso anche per ridurre i tempi di rientro dall'investimento effettuato proprio su tale piattaforma: facendo un ulteriore veicolo - per di più, di alto livello - sul telaio di Stelvio, il contributo dei ricavi con alti margini che si otterrebbero darebbero un buon contributo alla copertura dei costi sostenuti.

E' probabile che questa futura Maserati possa avere una conformazione del tipo Suv-coupè, ovvero potrebbe avere una linea più sportiveggiante rispetto ai Suv normali, tipo BMW X6 (che però è decisamente più grande ...), tanto per avere un'idea; in effetti, tale tipo di vettura, seppur prodotta in numeri non elevatissimi, è destinata a parecchi mercati (ricchi), presenterà un prezzo di vendita alquanto importante e pertanto tale nicchia è davvero interessante; d'altra parte, operando su base Stelvio, i costi per poterla realizzare non saranno certo gli stessi di quelli che si sosterrebbero se la si dovesse ri-progettare per intero. Se così fosse, forse si potrebbe anche ipotizzare che tale Maserati potrebbe essere costruita sulla stessa linea di montaggio di Giulia e Stelvio ... vedremo. Per Stelvio, una versione con carrozzeria differente da quella attuale sarebbe infatti stata esclusa.

Se tale indiscrezione fosse confermata, viene naturale chiedersi se tale tipo di Suv, inizialmente, potesse essere stato pensato per Alfa Romeo e poi - invece - dirottato sul marchio Maserati ... difficile da dire, certamente mi verrebbe da pensare che, progettando Stelvio, FCA abbia forse anche considerato una variante di questo modello con carrozzeria più sportiva, però non è detto che poi lo abbiano avvallato; forse, ulteriori considerazioni potrebbero aver portato gli uomini di marketing a considerare che sarebbe stato più opportuna una marchiatura Maserati, in modo che il tridente possa avere una gamma davvero molto completa. In fondo, il rilancio di Maserati è partito ben prima di quello di Alfa e sicuramente ci impiegherà molto meno tempo il tridente ad essere con un listino completo e moderno (i progetti futuri non gl mancano: da poco fatti i restyling di Quattroporte, Ghibli, Gansport e Grancabrio - queste ultime in via di sostituzione ed in attesa di Alfieri: un gran bel listino, mi pare, per il futuro!9.

Per Alfa tutto è più difficile e costoso, visto che occupa segmenti più bassi (parte dal B, oggi) ed opera su una scala di numeri decisamente maggiore, il che comporta investimenti maggiori su vetture che hanno un valore aggiunto più basso .... ma il percorso è iniziato benissimo, l'anno prossimo uscirà il nuovo piano industriale e una volte definite molte cose (tipo lo scorporo di Magneti Marelli, ad esempio) anche per Alfa ci saranno molte attenzioni.



Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 26/10/2017 11:54:26
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 13/11/2017 : 13:38:30  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO GIULIA - Motore diesel da 136 CV.

E' entrata nel listino anche la versione diesel da 136 CV. Questa Giulia, equipaggiata sempre con il propulsore diesel da 2.200 cc (esattamente come tutte le sue sorelle maggiori con la stessa alimentazione) ha una coppia max di 380 Nm a 1.500 giri, una velocità di 210 km/h ed in accelerazione stacca un tempo pari a 9"7' per lo 0-100 Km/h. la dotazione base è decisamente completa.
Il prezzo si assesta sui 36.550 Euro e risulta abbastanza competitivo.

Questa versione potrebbe contribuire ad aumentare la penetrazione del mercato da parte di questo modello che, naturalmente, offre dei costi di mantenimento inferiori, visto che i proprietari pagheranno importi più bassi anche per quanto riguarda tassa di proprietà ed assicurazione.
Questa Giulia da 136 CV naturalmente avrà un appeal alto soprattutto in quei paesi (come l'Italia, sigh!) dove la tassazione sull'automobile è particolarmente alta.

La gamma Giulia, così, piano piano si amplia sempre di più: per quanto riguarda i motori diesel, quindi, da novembre sono a disposizione della clientela i 2.200 cc turbo da 136-150-180-210 CV, con cambi manuali e automatici, trazioni posteriori o integrali.



GIULIA AMERICANA

Nel contempo, già da un po' si vocifera di un altro step di potenza per la Giulia (benzina, naturalmente) destinata al mercato USA: alla potentissima Quadrifoglio ed alla Giulia TI (corrispondente all'Europea "Veloce" da 280 CV) potrebbe affiancarsi una versione ulteriore del motore 2.000 turbo benzina, che potrebbe erogare una potenza di 350 CV, in modo da ridurre il gap (ampio, in effetti) fra le potenze delle versioni fino ad ora disponibili.
Questa verione per gli USA potrebbe assumere la denominazione di "Veloce", che però secondo me porterebbe ad una certa confusione fra le versioni commercializzate su mercati differenti.
Vedremo, anche perché se davvero uscisse, questa motorizzazione pare che non verrà immessa sul mercato prima della fine del 2018.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 14/11/2017 11:23:17
Torna all'inizio della Pagina

Fabryvet
Utente Medio


Toscana

498 Messaggi

Inserito il - 14/11/2017 : 19:12:31  Mostra Profilo Invia a Fabryvet un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giulia da 136cv credo sia l'anticamera si Stelvio da 150cv già in vendita su altri mercati europei. I due modelli potrebbero fare la gioia dei venditori entrando nel giro delle flotte aziendali. Riguardo alla denominazione "Veloce" si parla anche di una Stelvio "Veloce" con motore turbo benzina da 300 o 350cv.
Riguardo alla motorizzazione 350cv di Giulia per il mercato USA corrono anche voci che possa trattarsi della prima motorizzazione ibrida messa in campo sui nuovi modelli. Vedremo...
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 21/11/2017 : 12:11:47  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ALFA ROMEO 6C

Cominciano a trapelare alcune notizie relative alla gran turismo che si porrà al vertice della gamma Alfa Romeo. Molte sono semplici illazioni, sempre più frequenti soprattutto quando da un po' di tempo non escono delle "novità vere" riguardanti un marchio come Alfa; altre, magari, un po' meno ...

Questa vettura - che per il momento chiameremo così, tanto per "inquadrarla" - vi assicuro che avrà certamente delle caratteristiche assolutamente uniche ed inedite (che non ci si aspettava, fino a poco tempo fa ...) se raffrontate a tutte le altre vetture Alfa del "nuovo corso", comprese quelle già presentate (Giulia e Stelvio).
L'Alfa è tornata e ... stupirà!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO

Modificato da - stefanosir in data 21/11/2017 15:28:22
Torna all'inizio della Pagina

fulvio.fregonese
Utente Medio


Veneto

229 Messaggi

Inserito il - 21/11/2017 : 16:49:27  Mostra Profilo Invia a fulvio.fregonese un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dai Stefano, non farci soffrire... esplicita quel che sai .....


Citazione:
Messaggio inserito da stefanosir

ALFA ROMEO 6C

Cominciano a trapelare alcune notizie relative alla gran turismo che si porrà al vertice della gamma Alfa Romeo. Molte sono semplici illazioni, sempre più frequenti soprattutto quando da un po' di tempo non escono delle "novità vere" riguardanti un marchio come Alfa; altre, magari, un po' meno ...

Questa vettura - che per il momento chiameremo così, tanto per "inquadrarla" - vi assicuro che avrà certamente delle caratteristiche assolutamente uniche ed inedite (che non ci si aspettava, fino a poco tempo fa ...) se raffrontate a tutte le altre vetture Alfa del "nuovo corso", comprese quelle già presentate (Giulia e Stelvio).
L'Alfa è tornata e ... stupirà!

Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 22/11/2017 : 11:36:04  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non so molto di più, Fulvio ... ma sarà certamente una vera grande auto sportiva, di alto livello, con caratteristiche specifiche differenti dalle Alfa fino ad ora prodotte e/o in cantiere.

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina

lorenzotto
Utente Senior


Marche

1518 Messaggi

Inserito il - 22/11/2017 : 12:13:44  Mostra Profilo Invia a lorenzotto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Da notizie "fresche" si parla del 2020 su telaio Maserati

Mauro Socio DCI n°215
Torna all'inizio della Pagina

stefanosir
Duettista junior



Veneto

11001 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 08:00:38  Mostra Profilo Invia a stefanosir un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da lorenzotto

Da notizie "fresche" si parla del 2020 su telaio Maserati

Ah vedi ...!!!!

Socio D.C.I. n.892
Oo=V=oO
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 121 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Duetto Club Italia - Il forum © 2000-02 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Pagina generata in 0,38 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000